M. Sicurezza di Malinconi Adalberto M.Sicurezza

Meglio l'allarme wireless o quello con fili? Pro e contro

Intervista ProntoPro. Impianti di allarme a Milano.

31 gennaio 2021 2021-04-17 News ed eventi
Intervista pubblicata su ProntoPro. Sistemi antifurto: tecnologie e professionalità per garantire la massima sicurezza.
Quanti tempi richiede l'installazione di un antifurto senza fili per la casa?

Per i tempi di installazione di un antifurto, dipende dalle dimensioni del sistema e dai tipi di apparecchiature utilizzati (i sistemi radio). Oggi implementano anche una piccola parte di domotica ed altre funzionalità. Mediamente l'installazione di un sistema basico può variare dalla mezza giornata alla giornata per uno/due tecnici (presto e bene non stanno insieme).


Quale antifurto per la propria casa scegliere? Su quali basi va selezionato?

Sono molte le variabili per valutare i rischi, tra le più importanti Adalberto crede che siano: il piano di ubicazione dell'abitazione, gli accessi (se sono presenti giardino/balconi/terrazze tetti adiacenti e varie), va valutato se l'abitazione è isolata, ma dobbiamo anche tenere conto se nello stesso immobile sono presenti più abitazioni.Oppure valutare se si tratta di una villa singola o a schiera, verificare i deterrenti di cui il complesso è dotato (serramenti porte ingresso) se gli stessi sono rinforzati, blindati e con quali criteri e componenti.


Quali sono le differenze tra allarmi wireless e con fili in termini di vantaggi e svantaggi?

Ormai oggi giorno si differenzia molto poco la qualità ed affidabilità tra i sistemi cablati e quelli radio. Adalberto non utilizza apparecchiature di poca valenza o poca affidabilità, hanno autonomia (pile e batterie) di lunga durata. Basti pensare che negli anni 80 le pile dei sensori duravano uno/due anni.Mentre oggi giorno la durata è di almeno tre / quattro e fino a sette anni a secondo del tipo di pila utilizzato e del tipo di sensore o apparecchiatura (sirene e varie componenti del sistema). Le trasmissioni sono criptate e a scansione con tecnologia rolling code per cui difficilmente localizzabili. Inoltre i sistemi hanno vari controlli relative alle portate interferenze e disturbi immessi, si riscontrano meno guasti in quanto le apparecchiature non essendo collegate in rete (elettrica) e non avendo una grande distribuzione difficilmente sono assoggettate a scariche indotte e a variazioni brusche di tensione. Godono altresì, di Applicazioni che consentono di gestire e tele gestire o controllare in toto l'intero sistema e le varie componenti allacciate ad esso. Essendo tele gestibili possono essere allacciate ad un Server per la tele gestione, il controllo la diagnosi e l'archiviazione storica degli eventi, implementano unità GSM/GPRS pertanto forniscono doppia protezione al sistema una sorte di backup dell'intero sistema/impianto. Per quanto concerne la realizzazione, sicuramente sono meno onerose dei sistemi cablati perchè necessitano di meno manodopera per la loro realizzazione, sono esteticamente meno invasive (non occorrono grandi opere) pochissimi interventi muratoriali o distributivi, consentono all'Installatore di posizionare le componenti nei luoghi sicuramente più adatti/idonei. Sicuramente per alcune tipologie di realizzazioni sia per Normative che per sicurezza è consigliato utilizzare apparecchiature cablate o (IBRIDE) cablate/radio.


Gli allarmi per garage richiedono requisiti particolari?

Secondo Adalberto non necessariamente gli allarmi per garage richiedono requisiti particolari. La cosa più importante è capire se il sistema deve essere gestito localmente o remotamente, l'utilizzo remoto necessita sicuramente di più attenzione nella valutazione e scelta di apparecchiature.Solitamente i BOX sono sotto piano e hanno pochissima ricezione dei segnali GSM/GPRS.


L'intervista è pubblicata su ProntoPro.

Share this on